Notizie di Cronaca

Divieto di avvicinamento per un 33enne, aveva aggredito la ex di Roseto e anche un amico a Grottammare

San Benedetto - Stalker seguiva la sua ex tra Marche e Abruzzo

12 agosto 2017 14:16




 Gli agenti del Commissariato di Atri , con la collaborazione degli uomini del Commissariato di San Benedetto del Tronto hanno dato esecuzione  nei giorni scorsi ad una ordinanza di divieto di avvicinamento emessa dall’A.G. di Teramo nei confronti di un 33enne di San Benedetto del Tronto, colpevole  di aver perseguitato per mesi una donna di Roseto, di 36 anni, aggredendola in più occasioni anche davanti agli amici e minacciando o malmenando anche questi ultimi allorquando “si intromettevano” nelle loro discussioni.

La donna, che aveva iniziato una relazione sentimentale con l’uomo nel 2012, a causa del carattere aggressivo e violento del medesimo e della sua soffocante gelosia aveva deciso di lasciarlo nel mese di aprile di quest’anno, ma il 33enne sambenedettese, che non si era rassegnato all’idea di perderla, aveva cominciato a subissarla di telefonate e sms, insultandola e a volte anche minacciandola e, in alcune circostanze di incontri occasionali o concordati, non aveva esitato a strattonarla e a malmenarla, costringendola finanche a ricorrere alle cure del pronto soccorso.

In un crescendo di comportamenti ossessivi, l’uomo l’aveva anche aspettata presso la sua abitazione o nei ristoranti dove la vittima si recava con gli amici e l’aveva seguita fino al parcheggio dell’auto aggredendola a seguito dell’ennesimo rifiuto della donna di riallacciare la relazione sentimentale. Nel mese di giugno 2017, addirittura l’aveva aspettata davanti ad uno stabilimento balneare di Roseto e, non riuscendo a parlare con lei, lo stalker aveva minacciato gli amici della ex. 

Nei primi di luglio invece, mentre la donna si trovava a  Grottammare in compagnia di altre persone, il 33enne aveva minacciato e aggredito uno di questi, tanto da convincere la donna a denunciare il tutto presso il Commissariato di Atri, che immediatamente avviava una veloce e tempestiva attività di indagine, sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, dott.ssa Medori, al termine della quale il G.I.P. dr. Canosa, ravvisandone i presupposti, stante il requisito dei gravi indizi di colpevolezza e il fondato timore per l’incolumità personale della vittima, emetteva provvedimento di divieto di avvicinamento per una distanza di 500 metri dalla donna e da uno degli amici di quest’utima, in qualunque luogo di Italia, nonché dall’abitazione e dal luogo di lavoro della vittima, con la prescrizione per l’indagato di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con la malcapitata.

In questi giorni, gli uomini del Commissariato di Atri, in collaborazione con gli uomini del Commissariato di San Benedetto del Tronto hanno data esecuzione al provvedimento notificando le misure all’indagato e dandone avviso alla vittima. 


TAGS: teramo , san benedetto , atri , roseto , grottamamre , stalker , stalking , persecuzioni , polizia , veratv
 

di Redazione, Fonte: Vera tv

 
Letta 410 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?

Supermercati Elite PicenAmbiente NEPI arredamenti Mail Express Poste Private CityPoste Payment LepidoRent banner Pubblicità su VeraTV