VeraTV canale 79

 Ultime notizie

Truffa per 500.000 euro in materia di finanziamenti comunitari e locali

Truffa per 500.000 euro in materia di finanziamenti comunitari e locali
ottobre 05
11:23 2020

I militari della Guardia di Finanza Popoli hanno eseguito una serie di controlli finalizzati al contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica. Quattro persone sono state denunciate a piede libero
In particolare, è stata predisposta una mirata selezione e, a seguire, verifiche nei confronti di realtà aziendali percettrici di finanziamenti pubblici stanziati con diversi ‘bandi’, anche a fondo perduto, finalizzati a sostenere lo sviluppo del territorio, mediante varie progettualità, tra le quali: “la creazione e lo sviluppo di servizi turistici a supporto dell’offerta locale, volti a favorire la promozione, la crescita e la competitività dell’Abruzzo come destinazione turistica”; aiuti a progetti di ricerca industriale e/o ricerca sperimentale destinato alle imprese aggregate a poli di innovazione”; progetti di investimento per la realizzazione e installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per l’efficientamento energetico di edifici e sedi di attività produttive”, e altre iniziative a beneficio della aziende abruzzesi, di settore.
Gli accertamenti, svolti nei confronti di diverse aziende beneficiarie di importanti contribuzioni, anche a fondo perduto, si sono concluse con varie segnalazioni sia all’Autorità Giudiziaria penale che a quella Contabile per il reato di truffa e per il connesso e consistente danno erariale, con conseguente segnalazioni all’Ente erogatore, per la revoca dei finanziamenti comunitari e regionali.
Nei confronti di 4 aziende, gli accertamenti hanno permesso di svelare diverse casistiche illecite, riconducibili a mendaci dichiarazioni e attestazioni finalizzate a tratteggiare false rappresentazioni sulla realizzazione delle iniziative o del possesso dei requisiti richiesti per l’accesso.
In particolare è emerso come le società richiedenti il contributo pubblico, hanno ottenuto indebitamente l’erogazione mediante presentazione di falsa documentazione o false dichiarazioni, e in specie:
-documentando stati di avanzamento lavori di fatto mai realizzati e senza sostenimento delle relative spese;
– dichiarando falsamente il possesso dei requisiti occupazionali (nel caso specifico, sono stati accertati solo sei dipendenti a fronte delle venti unità minime richieste dal bando;
– dichiarando falsamente di aver trasferito sede operativa e/o unità locali in Abruzzo, altro requisiti richiesto, cosa mai avvenuta.
In particolare, sul totale dei contributi controllati peroltre 1.500.000,00 di euro, circa un terzo,pari a quasi Euro 500.000,00, risulta viziato da anomalie e violazioni tali da poterle configurare quali indebite richiesta e percezioni di erogazioni pubbliche, con 4 persone fisiche denunciate a piede libero (rappresentanti legali di società e titolari di ditte individuali).

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner Su 79 c’è VeraTV 300×250
Banner Tercas 300×250
DonneGlamour.tv 300×250
Scarica APP